[ ALLARME MORTE INVISIBILE ] Le onde che stanno danneggiando adulti e bambini. NESSUNO LO DIRA’, FATE GIRARE QUESTO ALLARME

0 Comment        

allarme

Negli ultimi giorni si è parlato molto spesso dei danni che lo sviluppo della tecnologia può causare, soprattutto perché a mettere a rischio la salute dell’umanità in questo caso sarebbero le onde Wi-Fi e di conseguenza tutto quello che si alimenta da esse, computer, Tablet e soprattutto gli oramai insostituibili compagni di ogni persona, gli smartphone. Tra le conseguenze conclamate, dovute all’esposizione alle radiazioni di queste microonde ci sono il cancro, danni cerebrali, aborti e malformazioni nei nascituri ed i soggetti esposti al rischio maggiore dovrebbero essere le donne ed i bambini.

ClickHandler.ashx_

Ciò che si legge in giro risulta ancora più inquietante soprattutto per la quantità di dettagli che vengono forniti, avvalorati da una ricerca che dimostra come la crescita del feto venga danneggiata dall’irradiazione delle microonde e che i bambini siano più soggetti ad assorbire le microonde rispetto agli adulti a livello cerebrale e di midollo osseo con conseguente trasmissione dei danni subiti alle generazioni a venire.

Ad effettuare la ricerca sulla pericolosità del Wi-Fi è stato il professor John Goldsmith definito “consulente dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in Epidemiologia e Scienze della Comunicazione”,

L’esposizione alle radiazioni di microonde Wi-Fi è diventata ormai la prima causa di aborti spontanei: addirittura nel 47,7% dei casi di esposizione a queste radiazioni, i casi di aborto spontaneo si verificano entro la settima settimana di gravidanza. E il livello di irraggiamento incidente sulle donne in esame partiva da cinque microwatt per centimetro quadrato. Un tale livello potrebbe sembrare privo di senso per un non scienziato, ma diventa però più significativo se diciamo che è al di sotto di quello che la maggior parte delle studentesse riceve in un’aula dotata di trasmettitori Wi-Fi, a partire dall’età di circa cinque anni in su.

Alla luce di questi dati allarmanti e delle previsioni di molti scienziati secondo i quali, se proseguirà con questo ritmo la diffusione incontrollata dei sistemi Wi-Fi, entro il 2020 il cancro e le mutazioni genetiche saranno diffusi in tutto il mondo a livello pandemico, molti paesi stanno fortunatamente correndo ai ripari, varando leggi che limitano per i bambini l’uso dei cellulari e rimuovendo dalle aule scolastiche i dispositivi

0 Comment