[ATTENZIONE ASSICURAZIONE AUTO] DA APRILE 2017 cambiano le regole del contrassegno, ECCO COME

0 Comment        

Da aprile 2015, automobilisti e motociclisti saranno dispensati dal dover esibire il contrassegno cartaceo dell’assicurazione sul parabrezza. La nuova norma, che andrà in vigore a breve, permetterà ai vigili urbani e alla polizia di controllare i dati ed il pagamento dell’assicurazione direttamente presso l’archivio informatico della Motorizzazione Civile, digitando la targa dell’auto interessata. Chi dovesse risiedere in uno dei comuni che sono coinvolti nel sistema denominato targa system, sicuramente saprà già di cosa si tratta: un sistema informatico utile a rintracciare ogni genere di informazione partendo dall’immissione del numero di targa della vettura.

Il mercato della falsificazione dei tagliandi Rc, che in Italia muove un quantitativo di denaro non indifferente, è uno degli obiettivi della norma in questione: un fenomeno da debellare al più presto, passando per un utilizzo più puntuale e sistematico degli archivi online e della tecnologia.
Si, proprio la tecnologia, che sostituirà il vecchio contrassegno con un microchip in grado di “dialogare” con sistemi elettronici e telecamere. Le verifiche degli addetti, infatti, potranno concentrarsi su più mezzi contemporaneamente ed il semplice transito attraverso un varco Ztl, un qualsiasi tutor stradale o un autovelox, sarà sufficiente a riconoscere eventuali inadempienze degli automobilisti.

ass

Controlli più rapidi ed un’ampia quantità di informazioni semplificheranno il riconoscimento degli automobilisti più indisciplinati o dei semplici smemorati che potranno correre ai ripari e stipulare un contratto legale con un’impresa assicuratrice. A sancire tale cambiamento, per certi versi epocale, è stato il decreto legge numero 110 del 9 agosto 2013. Chi utilizzerà un veicolo non assicurato verrà punito con una sanzione pecuniaria che potrà toccare i 3000 euro e rischierà la confisca del veicolo.

0 Comment