[ CENSURATO! ] Prestiti per Disoccupati e SENZA BUSTA PAGA. News CENSURATA dai TG

0 Comment        

Quando si fa riferimento ad argomenti di natura finanziaria, molto spesso si va incontro a confusioni ed inesattezze e ciò vale anche per il prestito personale. Esso viene definito anche prestito diretto ed è considerato un credito al consumo, in quanto non sottoposto ad alcun vincolo di destinazione. Pertanto, è rivolto alle persone fisiche e per ragioni di mera liquidità. La richiesta per la concessione di un prestito personale può essere rivolta direttamente agli sportelli di un istituto di credito oppure è possibile richiederlo tramite telefono o internet.

In ogni caso, il contratto si conclude senza l’ausilio di alcun intermediario, bensì de visu tra l’ente erogatore e il beneficiario. Generalmente, la durata del finanziamento va da uno a cinque anni.

Al momento della stipula del contratto, l’istituto potrà richiedere informazioni circa il successivo utilizzo del denaro, in modo da poter selezionare il tipo di prestito personale da concedere; se ne rilevano di diverse categorie, ognuna con diversi tassi di interesse e diverse condizioni.
Più precisamente, si riscontrano finanziamenti maggiormente vantaggiosi e convenienti nel caso in cui siano richiesti per l’acquisto di un’auto o di una casa; al contrario, qualora richiesti per ragioni di mera liquidità, si riscontrano tassi di interesse ben più alti.

Sono previsti effetti notevoli, qualora si verifichi una situazione di inadempienza: oltre all’immediata risoluzione del contratto, gli interessi saranno considerevolmente maggiorati e vi sarà l’applicazione di una mora. Inoltre, anche con un solo mancato pagamento, si correrà il rischio di essere dichiarati dal sistema come “cattivi pagatori”, con la conseguenza di andare incontro a maggiori difficoltà nell’accesso al credito per altri futuri ed eventuali finanziamenti.

0 Comment