6 TRUCCHI per ottenere un PRESTITO PERSONALE

0 Comment        

Tutti possono ottenere un prestito, basta sapere come! In queste mosse suggeriamo metodi e diamo consigli per aumentare nettamente le possibilità di farsi accettare un prestito. Chiariamo… nessuno fa i miracoli però sul web si trovano diverse statistiche che confermano il fatto che molte volte un prestito personale viene rifiutato semplicemente perchè non si sono seguiti tutti i passaggi:

1) Vagliare attentamente il tipo di prestito
Gli anticipi in contanti e i prestiti del tipo payday (da ripagare al massimo entro trenta giorni) sono allettanti perché sono forniti per piccoli importi ed erogati in tempi brevi. Il problema è rappresentato dagli alti tassi d’interesse che aumentano in maniera esponenziale se si chiede un periodo maggiore di tempo per il rimborso.
Detto ciò, è consigliabile anche controllare attentamente i costi di ogni singola offerta (Tasso Annuo Nominale, Tasso Annuo Effettivo Globale, Assicurazione sul credito ecc), per non incorrere in brutte sorprese al momento di dover restituire la somma ottenuta.

2) Farsi aiutare da un esperto
Chiedere consiglio a un consulente del credito può essere utile per destreggiarsi tra le varie offerte, negoziare con i creditori, impostare e gestire il piano di risparmio e rimborso in maniera coerente e vantaggiosa sia a livello finanziario sia a livello emotivo, per ottenere una situazione finanziaria stabile e sostenibile.

3) Preparare tutta la documentazione necessaria a presentarsi
Esporre la propria storia personale e professionale in maniera semplice ed esaustiva, accompagnando la richiesta con garanzie alternative alla busta paga (il modello Unico per i lavoratori autonomi, un immobile ipotecabile, una fideiussione da parte di un parente, beni preziosi come opere d’arte o gioielli a titolo di copertura) per dimostrare la propria serietà e il proprio impegno a rimborsare il prestito è sicuramente uno dei punti di forza per ottenerlo.

4) Non scoraggiarsi di fronte a un rifiuto
Non sempre si riesce ad avere il prestito al primo colpo: per questo motivo, è bene prepararsi a presentare più richieste perché non tutti gli enti applicano le stesse regole e quello che non è sufficiente per uno può tranquillamente esserlo per un altro.

5) Richiedere a chi eroga il prestito una carta di credito garantita
Questo tipo di carta di credito consente il deposito cauzionale di una somma che rappresenta il proprio limite di spesa; quest’ultimo diventa nuovamente disponibile ogni volta che avviene il rimborso di una quota di prestito. In questo modo, si tiene sotto controllo la propria storia di debitore e si acquisisce la fiducia dell’ente creditore.

6) Essere puntuali con i pagamenti
Più si è affidabili e precisi nei pagamenti, più si diventa appetibili per i finanziatori; una storia creditizia senza sbavature permette di richiedere più facilmente altri prestiti con vincoli minori (ad esempio, con carte di credito normali anziché garantite).

0 Comment